Tipi di etichettatrici, quali scegliere

Vi serve un’etichettatrice? Non avrete che l’imbarazzo della scelta nell’acquistare il modello giusto per le vostre esigenze. In commercio sono disponibili molti modelli delle più svariate tipologie, selezionabili in un’ampia gamma di applicazioni in ogni ambito, sia domestico che professionale, come si può evincere dalla consultazione del sito www.etichettatricemigliore.it. Ma come scegliere la propria etichettatrice? Non dev’essere necessariamente la migliore, ma quella più rispondente al vostro caso, potrete spaziare su articoli di funzioni e prezzi diversi, dando come chiave di ricerca le destinazioni d’impiego che se ne intende fare. A prescindere dal brand si dovranno verificare, possibilmente in anticipo sull’acquisto, le prestazioni del prodotto e a cosa dovrà servire, in quanto le etichettature attengono ad applicazioni molto diverse a seconda di cosa etichettare. In ambito professionale, ad esempio, sono utilizzate principalmente nei luoghi di stoccaggio della merce, in particolare magazzini e laboratori dove vanno catalogati i prodotti in entrata o in uscita.

In questi casi occorrono etichettatrici di qualità ed affidabili in grado di svolgere grossi volumi di lavoro e, pertanto, devono poter garantire ottime prestazioni quanti-qualitative. È chiaro che questo genere di modelli avranno un prezzo di gran lunga superiore a quello delle etichettatrici ad uso hobbistico, trattandosi di articoli altamente professionali, da utilizzare per attività imprenditoriale che richiedono precisione ed affidabilità. Ma come funzionano le moderne etichettatrici? Niente a che vedere con la prassi manuale di una volta, oggi questi strumenti sfruttano dei nastri di spessore e materiale variabili sui quali vengono impressi le info e i dati necessari. In genere, ogni dispositivo è compatibile con nastri dello stesso brand, bisogna fare attenzione a questo aspetto, perché se si utilizzano nastri di marchi diversi l’etichettatrice potrebbe incepparsi.

Non tutti i nastri, poi, sono supportati da ogni tipo di etichettatrice, in quanto alcune non riescono a lavorare su determinate larghezze, a meno che non siano modelli più versatili, adattabili ad ogni misura, di cui si consiglia l’acquisto se il prodotto serve per scopi commerciali. Parimenti, varia il tipo e il numero di funzioni offerte dalle etichettatrici, alcune delle quali riescono a stampare solo caratteri alfanumerici, mentre le più evolute e complete sono in grado di stampare anche i codici a barre.