Camini: a fuoco aperto o chiuso?

Camini a fuoco aperto o a fuoco chiuso? E’ uno degli interrogativi più gettonati in vista della stagione invernale. Ormai di proposte innovative sul fronte del riscaldamento, soprattutto negli ultimi anni, ve ne sono davvero in quantità ma il camino classico a fuoco aperto continua ad essere molto richiesto. Gli amanti della tradizione non ne possono fare a meno: la visione della fiamma ha tutto un altro effetto tra le quattro mura. Lo stile del camino a fuoco aperto continua a convincere soprattutto in virtù della sua duplice funzione: riscaldamento e cottura dei cibi. Ma non manca qualche neo.

I caminetti a focolare aperto non sono caratterizzati, infatti, da prestazioni elevate in termini di resa termica: il calore infatti fuoriesce dalla canna fumaria e non si disperde in modo omogeneo nell’ambiente circostante. Di caminetti a fuoco aperto ve ne sono tanti in commercio: dai modelli in ghisa o in acciaio a quelli più rustici e con la classica forma ad arco. Il discorso cambia completamente quando si ha a che fare con i caminetti a fuoco chiuso: questi sistemi di riscaldamento più moderni sono caratterizzati, infatti, da uno sportello che serve a custodire il calore, diffondendolo poi in tutta la casa. Inoltre con questi modelli di caminetto non si dice addio alla fiamma a vista così come nel caso dei classici camini. La scelta tra un caminetto e l’altro, oltre che per motivi funzionali, va fatta anche per motivi di stile e di arredamento. Bisogna scegliere il modello più adatto alle proprie quattro mura.

Vi sono ad esempio caminetti a fuoco chiuso, realizzati in ghisa che si adattano sia ad appartamenti classici che più moderni. I caminetti a fuoco aperto non presentano un sistema di chiusura per tutelare l’ambiente da cenere e fumo: sono sistemi di riscaldamento più tradizionali; di quelli che si trovano in pietra e mattoncini di colore rosso e che si sposano bene soprattutto negli ambienti rustici. I caminetti a fuoco chiuso, con vetro trasparente, rappresentano la soluzione migliore negli appartamenti moderni. La distribuzione del calore viene considerata anche maggiore se messa a paragone con quella di un caminetto a fuoco aperto. I camini a fuoco aperto o chiuso sono dunque entrambi sistemi di riscaldamento efficiente, caratterizzati ciascuno da punti di forza e di debolezza.