Come mantenere al meglio un pavimento in resina?

Un pavimento in resina, così come possiamo leggere qui, è molto resistente sia agli urti che alle lesione, si pulisce molto in fretta e in generale richiede una manutenzione ordinaria minima (che consiste nel lavarlo con acqua calda, e tenerlo lontano da agenti erodenti). Talvolta però capita che le consuete accortezze non bastano, o abbiamo sbagliato qualcosa nel farle, e il pavimento ne risulti danneggiato. In questi casi potrebbe esserci bisogno di un vero e proprio rinnovo. Per esempio questo si rende necessario se la posatura non è avvenuta nella giusta maniera (magari non è stato livellato bene il fondo, e si sono venute a creare crepe con il tempo e l’usura), è stato inserito un supporto inefficiente al di sotto della resina, e infine non sono stati eseguiti i trattamenti giusti sullo strato esterno della resina.  

Tra le prime accortezze infatti c’è quella di apporre un rivestimento particolare, anti macchia e anti abrasivo, sulla superficie del pavimento. Tale strato è trasparente, aggiunge brillantezza al pavimento e lo rende semplicissimo da pulire (anche a basse temperature, o operando solo con dell’acqua tiepida). Inoltre ricordiamo che un pavimento di resina non emana alcun tipo di odore chimico, per cui il profumo di pulito contribuirà ancora di più a darci la conferma che la superficie è be detersa e igienizzata. All’esterno invece dovremo badare bene alla continua esposizione di agenti atmosferici. Per evitare che questi lo danneggino è necessario renderlo impermeabile – assicurandoci di non tralasciare neanche il minimo foro o fessura.

Nonostante i rivestimenti è possibile che, solo in alcuni punti, il pavimento si rovini comunque. È facile per esempio che tenda a ingiallirsi solo in prossimità di porte e finestre, o dove comunque è solita filtrare la luce del sole. Esistono dei trattamenti specifici per i raggi UV, che rendono il pavimento immune da questo tipo di lesione. Se non provvediamo infatti abbastanza presto ad apporre un simile rivestimento l’effetto che otteniamo è davvero anti estetico e sgradevole alla vista. Occhio anche all’umidità: se questa è molto presente nell’ambiente potrebbe precludere la normale presa della resina sullo strato di appoggio.