Impianti solari termici

Gli impianti solari termici possono essere usati tutto l’anno perché hanno una duplice funzione: da un lato riscaldano l’ambiente domestico, dall’altro sono in grado di produrre acqua calda sanitaria per tutta la casa. Questi sistemi risultano importanti soprattutto in termini di risparmio economico. Data la duplice funzione si parla di impianto solare termico combinato. Questi impianti sono caratterizzati da un collettore che cattura il calore che viene a sua volta prodotto dall’assorbimento delle radiazioni solari. Due i circuiti che lo contraddistinguono: uno per il riscaldamento, l’altro per la produzione di acqua calda sanitaria.

I due circuiti sono caratterizzati da una diversa temperatura. Durante la stagione invernale questi impianti funzionano unitamente ai sistemi di riscaldamento presenti nell’edificio: fungono da supporto e assicurano agli inquilini una temperatura giusta ed un ambiente confortevole. E se l’acqua calda sanitaria non serve, il calore captato dai pannelli solari servirà a riscaldare gli altri impianti di riscaldamento, come i caloriferi. Se il termometro va giù di parecchio e si battono i denti è chiaro, però, che bisognerà optare anche per altri riscaldamenti, come stufe a gas o caminetti a legna. Uno dei benefici di un impianto solare termico combinato è quello di assicurare prestazioni molto alte soprattutto nei periodo intermedi. Inoltre il suo punto di forza sta nella duplice funzione: la generazione di calore usato per riscaldare l’ambiente e per produrre acqua calda sanitaria.

Il vantaggio più grande si vedrà all’arrivo della bolletta. Naturalmente i vantaggi di natura economica possono essere diversi tra una famiglia e l’altra perché a cambiare sono le dimensioni delle case, il livello di coibentazione e di isolamento, la presenza di eventuali altri impianti di riscaldamento, come il sistema dei pannelli radianti o del riscaldamento a parete. Questo tipo di impianto non è di certo consigliato a tutti. Questi sistemi necessitano infatti di un maggiore irraggiamento solare in inverno perché devono sia riscaldare casa che l’acqua per il sistema idrico. E’ preferibile, allora, installarlo in abitazioni caratterizzate da una buona coibentazione e in regioni dove il bisogno di riscaldamento è quasi necessario nella maggior parte dei mesi perché il clima è molto rigido.